View Post

Europa, ancora tante morti per infarto

Nel 2013 hanno causato il 12,9% delle morti mentre gli ictus arrivano all’8,7% Le affezioni cardio-coronariche sono la causa di una morte su cinque. Non è consolatorio il fatto che rispetto al Duemila le morti siano diminuite. I dati arrivano dalla ricerca di Eurostat . Nella casistica degli infarti l’Italia è sotto la media europea con 11,9% dei decessi. Sempre il nostro paese vede davanti a …

View Post

Epatite, emergenza mondiale

Lo dice l’Organizzazione mondiale della sanità lo scrive The Lancet Tutti sanno che il problema della sanità prioritario a livello mondiale è fissato sulla lotta contro il diabete. Questo perché gli ammalati nel mondo sono 422 milioni – circa un aumento di quattro volte nel corso degli ultimi 35 anni – e tendono ad aumentare nel corso dei prossimi anni. …

View Post

I dati mondiali della sanità

Governare la sanità globale è possibile, ma c’è bisogno di maggior numero di nozioni sulle malattie sulla Terra Un’accelerazione sui sistemi informativi in ogni paese del mondo, in ogni organizzazione sanitaria. Lo chiede l’Organizzazione mondiale della sanità. Lo afferma l’Aifa, in risposta all’Oms. Si è realizzato un luogo di raccolta, analisi, dei dati su una postazione specifica le cui informazioni …

View Post

Noi possiamo! Io posso!

IL 4 febbraio si celebra il World Cancer Day 2016 Scrivere un’avvertenza sulla sintomatologia del cancro consiste in una strategia comunicativa terrorizzante. Ed è questo l’espediente di quella che riteniamo cattiva informazione sui modi di prevenire e combattere il cancro – argomento di cui si discute durante il World Cancer Day. L’American Cancer Society per spirito di pragmatismo e di …

View Post

Crohn, concentrare gli specialismi e le strutture

I centri per la cura delle malattie intestinali croniche debbono essere concentrati in poche unità, con diversi specialisti operativi ma che non obblighino il paziente ad inseguire diversi approcci specialistici: chirurgo, gastroenterologo, psicologo, nutrizionista … Se l’economia è la chiave di volta per pensare in termini di cura della salute, l’organizzazione della sanità in funzione delle tecnologie e del know …

View Post

Decessi per parto, i primi perché

Il pericolo di degenerazioni in setticemia l’allarme avvertito in ciascuna delle profilassi di adeguato intervento La scelta del momento in cui effettuare il taglio cesareo è cruciale al fine della sopravvivenza materno-fetale. Ma si lavora ancora per capire ogni elemento di verità che possa far comprendere le cause effettive dei decessi. Nel frattempo però sono state depositate le relazioni preliminari …

View Post

Ospedali senza responsabilità

La prima analisi dei casi di quattro donne morte in gravidanza assolve le organizzazioni dei nosocomi Ma il condizionale è d’obbligo. Nel 2016 non dovrebbe essere rappresentabile una morte per parto in un paese dell’Occidente. Tutti sanno dei casi in una sola settimana che hanno riempito le cronache e anche gli stati di allerta sullo stato della nostra Sanità. Secondo …

View Post

La sicurezza sull’immigrazione

Il primo passo che si deve fare inizia dalla tutela della salute. Lo ha chiesto l’Organizzazione mondiale della sanità. Il Ministero salute si prepara a ricevere, quindi, i ministri e le organizzazioni sanitarie di tutto il mondo per discutere sui problemi di sanità pubblica in relazione agli spostamenti su larga scala di rifugiati e migranti in Europa.  L’obiettivo è di concordare un approccio comune per …

View Post

Proteggi il cervello

L’ictus distrugge due milioni di cellule cerebrali al minuto   Riconosciuti i sintomi, chiamare il 118. Subito! L’intervento tempestivo è in grado non solo di salvare la vita, ma anche di evitare invalidità gravi. Il 29 ottobre si è celebrata la giornata internazionale della lotta all’ictus. La Regione Toscana ha scelto di promuovere con un video e uno spot radio …