nascita

Vaccini, da risorsa ad obbligo

Si ipotizzano soluzioni repressive per coloro che non adottano la necessaria tutela per la salute

Si deve aggiornare la normativa per introdurre l’obbligatorietà dei vaccini per l’iscrizione a scuola. Fondamentale è la protezione degli individui e delle comunità. Si ritiene che arrivi prima dell’affermazione del diritto costituzionale del diritto alla libertà di cura. Si devono prevedere la certificazione di vaccinazione prima di iscrivere il ragazzo a scuola. Il problema, secondo quanto riporta l’Ansa, consiste nella complessità con la quale è scritta la legge. Attualmente sotto studio la limitazione dell’obbligo negli asili nido e nelle scuole materne.