Foto LaPresse
FOTO DI REPERTORIO
26/03/2013
Bergoglio ha deciso, non vivrà nell'appartamento papale ma rimarrà a Santa Marta




Pope Francis greets faithful after celebrating his first Palm Sunday Mass, in St. Peter's Square, at the Vatican, Sunday, March 24, 2013. Pope Francis celebrated his first Palm Sunday Mass in St. Peter's Square, encouraging people to be humble and young at heart, as tens of thousands joyfully waved olive branches and palm fronds. The square overflowed with some 250,000 pilgrims, tourists and Romans eager to join the new pope at the start of solemn Holy Week ceremonies, which lead up to Easter, Christianity's most important day (AP Photo/Andrew Medichini)

Salvare gli istituti sanitari religiosi

La direttiva del Santo Padre è quella di mantenere e salvaguardare, diverso dal tagliare

Papa Bergoglio ha chiesto al segretario di Stato un nuovo dicastero: la Pontificia Commissione per la Sanità. Ne dà informazione l’Agi. L’obiettivo è aiutare le istituzioni sanitarie cattoliche che vivono la crisi finanziaria. Si debbono mantenere in piedi gli istituti religiosi. Secondo quanto affermato la lettera – divulgata dall’Agi – che dispone ufficialmente: “Il Santo Padre Francesco acquisite le opportune informazioni relative alle particolari difficoltà delle persone giuridiche pubbliche della Chiesa operanti nel settore sanitario, allo scopo di contribuire alla più efficace gestione delle attività e alla conservazione dei beni mantenendo e promuovendo il carisma dei Fondatori e fino a che non venga diversamente disposto, ha conferito mandato al Segretario di Stato di istituire un’apposita Commissione Speciale, chiamata ‘Pontificia Commissione per le attività del settore sanitario delle persone giuridiche pubbliche della Chiesa’”.