cuore

Adroterapia contro l’aritmia

In sperimentazione per le cardiopatie la metodica adottata in oncologia

Un fascio di protoni che colpisce precisamente i tessuti che causano l’aritmia cardiaca. È la novità in corso di apprezzamento di risultati da parte del Centro Nazionale Adroterapia Oncologia di Pavia (Cnao). E questo consiste nel primo intervento di questo tipo su un uomo. Ne dà notizia l’ANSA.

(Adroterapia consiste in una specifica cura dei tumori radio resistenti, non operabili. Si dota di acceleratori in grado di generare fasci di protoni e ioni carbonio).

I casi di aritmia ventricolare insensibili al trattamento farmacologico conosciuto, hanno trovato nel impiego di questa tecnologia una risposta positiva. IL settantatreenne che si è sottoposto alla speciale terapia aveva subito arresti cardiaci. Sempre al policlinico San Matteo di Pavia dove è stata effettuato l’intervento è rimasto sotto osservazione, quindi è stato dimesso per andare ad un reparto di riabilitazione.

Necessario ora uno studio clinico sperimentale.